Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

ARTE CERAMICA OGGI IN ITALIA 2013 – 2014

Villa Necchi Campiglio, Milano

Arte ceramica oggi in Italia

Dal 30 novembre 2013 al 6 gennaio 2014 – Un’importante rassegna di ceramiche d’autore, firmate dai più famosi maestri ceramisti, designer, artisti contemporanei italiani che lavorano anche la ceramica e botteghe d’arte tra le più famose d’Italia.

Sabato 30 novembre 2013 presso Villa Necchi Campiglio a Milano il FAI – Fondo Ambiente Italiano apre al pubblico la mostra “Arte Ceramica oggi in Italia”, curata dall’artista e gallerista Jean Blanchaert con la collaborazione di Viola Emaldi e il coordinamento di Irina Eschenazi Focsaneanu.
L’esposizione, che si concluderà il 6 gennaio 2014, si inserisce all’interno del progetto “Manualmente”, promosso dal FAI e ideato da Angelica Guicciardini con l’intento di celebrare le massime espressioni artistiche e manuali dell’artigianato italiano di eccellenza, ogni anno su una materia diversa. Quest’anno si è deciso di celebrare i migliori artisti e artigiani dell’arte ceramica, attraverso la mostra in oggetto e Manualmente ceramica una mostra e mercato di ceramiche realizzate e dipinte a mano che si terrà sabato 30 novembre e domenica 1 dicembre nello spazio del tennis di Villa Necchi.

Un’importante rassegna di ceramiche d’autore, firmate dai più famosi maestri ceramisti, designer, artisti contemporanei italiani che lavorano anche la ceramica e botteghe d’arte tra le più famose d’Italia, che si pone l’obiettivo di avvicinare i visitatori a questa forma d’arte, raccontandone l’eccellenza e il suo sviluppo oggi nel nostro Paese.

L’allestimento varia in base alla natura delle opere: il percorso espositivo inizia in giardino con una serie di sculture e prosegue all’interno della Villa, integrandosi perfettamente con gli arredi déco disegnati dall’architetto Piero Portaluppi, quasi fossero oggetti di famiglia. La mostra prende poi corpo al piano terra e al primo piano della per concludersi, tra installazioni, piccoli e grandi pezzi unici, nello spazio espositivo del sottotetto.

Saranno esposte opere di un centinaio di artisti create con eccezionale maestria e sensibilità diverse, a volte diametralmente opposte tra loro, per radice culturale, tecnica, poetica e funzione, ma, qui, insieme, per dare un’idea del fermento artistico che oggi anima l’arte ceramica in Italia.

Hanno aderito al progetto maestri che hanno fatto la storia dell’arte e del design nel mondo della ceramica come: Alessandro Mendini, Antonia Campi, Bertozzi &Casoni, Bottega Gatti, Bruno Gambone, Candido Fior, Franz Staehler, Giacomo Alessi, Giorgio Robustelli, Giosetta Fioroni, Giovanni Cimatti, Giuseppe Ducrot, Guido De Zan, Ivo Sassi, Mario Botta, Nino Caruso, Paolo Staccioli, Rosanna Bianchi Piccoli, Ugo La Pietra. E inoltre Abdon Zani, Adriano Leverone, Adriano Pompa, Alberto Mingotti , Alfredo GioventùAna Hillar, Andrea Salvatori, Anna Gili, Annalisa Guerri, Antonella CimattiAntonella Ravagli, Antonietta Mazzotti, Bottega VignoliBruno Gambone, Caterina LaiCesare Beltramo, Chiara Lecca, Claudio Carrieri, Cristina D’AlbertoDavid Casini, Elvira Keller, Enzo Apruzzese, Eri Dewa, Fiorenza Pancino, Fos Ceramiche, Fosca Boggi, Francesco Ardini Franco Raggi, Gabriella Sacchi, Gerry De BastianoGiò Urbinati, Giorgio Laveri, Giorgio di Palma, Giuseppe Coppola, Guido Mariani, Jozsef Simon Zsolt, Laura ScopaLidia Marti, Luciano LaghiLorenza BoisiLorenza MorandottiLuca Scacchetti, Maria Agozzino, Mariano Fuga, Martha Pachòn Rodriguez, Michal Rosenberger Mirco DenicolòMirta Morigi, Monica Borca, Monica ZauliMonika Grycko, Muky, Nedo Merendi, Oscar DominguezPaolo Anselmo, Paola Navone, Paola Staccioli, Paolo PolloniatoPastorebovina, Petra SardaPrimo Formenti, Remo Rachini, Rita Miranda, Roberto Cambi, Roberto Renzi, Rolando Giovannini, Sandro Lorenzini, Silvia Celeste Calcagno, Silvia Chiarini, Simone Fumagalli, Simone Negri, Sprout, Stefania Pennacchio, Stefano Medaglia, Terrapintada, Tonino Negri, Tristano di Robilant, Vincenzo Del Monaco.

Le opere saranno in vendita e, graziealla generosità degli artisti, parte del ricavato sarà devoluto al FAI.
L’evento è reso possibile grazie al contributo di: eniCedral Tassoni e Pirelli.