Tag

,

Encres et aquarelles.

35 dessins inédits (2010-2013) sur la correspondance Bataille


Galerie Bordas, Venezia,

dal 24 maggio al 30 giugno 2014.

Pierre Alechinsky en Bataille

G a l e r i e B o r d a s

San Marco 1994/B
I – 30124 VENEZIA
Tel e Fax: +(39)0415224812

galeriebordas@yahoo.it

Terza mostra di Pierre Alechinsky alla Galerie Bordas che conferma la stretta collaborazione tra l’artista e la galleria veneziana. In questa occasione vengono presentate 35 opere inedite su carta (inchiostro, acquerello, matita a colori). La genesi di questa mostra risale a quattro anni fa quando Bordas, conoscendo l’interesse dell’artista per i vecchi documenti, propone a Pierre Alechinsky un insieme di lettere d’affari di Honoré Bataille, stampatore a Parigi, attivo intorno agli anni sessanta del 1800, su cui poter lavorare. In effetti da più di quarant’anni Pierre Alechinsky raccoglie e accoglie vecchie carte manoscritte di ogni specie: atti notarili, registri di prenotazioni, brogliacci, corrispondenze d’affari, intere pagine di calcoli derisori e scaduti. La raccolta avviene nei mercati delle pulci, nelle soffitte e per qualche invio di amici complici. Attirato dalla scrittura e i suoi modi – la calligrafia – Alechinsky si piega su queste carte per prolungarne l’esistenza, rianimarle nel tempo, dandogli una seconda vita. Cosicché ogni foglio diviene il sotto strato favorevole allo sviluppo dei rizomi, delle linee, delle figure del suo alfabeto e si percepisce come tra la mano anonima e quella dell’artista vi sia un continuo dialogo.

Pierre Alechinsky (Bruxelles, 19 ottobre 1927) pittore, scultore e incisore belga. Nel 1944 frequenta l’Ecole nationale supérieure d’Architecture et des Arts décoratifs de La Cambre, a Bruxelles, dove studia tecniche di illustrazione, stampa e fotografia. Un anno dopo, nel 1945 scopre i lavori di Henri Michaux, Jean Dubuffet e diventa amico del critico d’arte, Jacques Putman. Insieme a Karel Appel, Asger Jorn e Corneille fonda nel 1948 il gruppo CO.BR.A., che prende nome dalle iniziali delle loro città d’origine (Copenaghen, Bruxelles e Amsterdam). Nel 1951, si trasferisce a Parigi per studiare tecniche di stampa con una borsa di studio del governo francese e l’anno dopo approfondisce le sue conoscenze dell’incisione con Stanley William Hayter. Tre anni dopo, nel 1954, espone per la prima volta le sue opere a Parigi e inizia ad interessarsi alla calligrafia giapponese. Dal 1960 espone a Londra, Berna e alla Biennale di Venezia; in seguito, New York, Amsterdam e Silkeborg. Non appena la sua reputazione crebbe a livello internazionale, lavora con Wallace Ting, mantenendo sempre stretti rapporti con Christian Dotremont. In quel periodo allaccia i rapporti anche con André Breton. Verso il 1983 entra nell’École nationale supérieure des Beaux-Arts, a Parigi, come professore di pittura. Dal 1985 comincia una serie di grandi litografie nello Studio Franck Bordas. Nel 1994 gli viene assegnato il titolo di Dottore Onorario dalla Université libre de Bruxelles e un anno dopo, nel 1995 uno dei suoi disegni viene stampato sui francobolli belgi. Attualmente Alechinsky vive a Bougival, in Francia, dove continua a dipingere e a realizzare stampe e illustrazioni per libri.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.